Bora Bora          

 

Home Up News Links Ohana Mana Cup Bora Bora Hilo Rapa Nui Utility Race


Veduta aerea dell'atollo di Bora Bora

Dal 9 al 17 marzo 2002 a Bora Bora (Polinesia Francese) si sono svolti i campionati mondiali va’a (sprint) di canoa polinesiana alla quale hanno partecipato le seguenti nazionali:
europa : Italia, Francia;
resto del mondo: Polinesia Francese, Hawai'i, Australia, Nuova Zelanda, Fiji, Canada, California, Oregon, Isole Cook, Rapa Nui, Wallas e Futuna, Nuova Caledonia, ecc.

Clicca per vedere la foto più grande, giro di boa 1.500 mt - Guido in seconda pancaLe gare si sono svolte nella laguna di Bora Bora sulla meravigliosa spiaggia di Matira, su percorsi rettilinei sulle distanze di 500 m, e 1.500 m. in quest’ultima gara è previsto il giro di boa, visto il caldo (40°) le gare si sono svolte con la classica formula ed eliminazione tra batterie, quarti, semifinali e finali; le batterie iniziavano alle sette del mattino per concludersi alle sei di sera.
 

Outrigger alla start lineOgni nazione poteva schierare in acqua due equipaggi.
Le canoe sono tutte rigorosamente senza timone e di ugual misura e peso.
Le gare sono di V1 = un solo pagaiatore;
di OC6 = 6 pagaiatori;
di OC12 = 12 pagaiatori

Le gare prevedevano equipaggi maschili e femminili.
La squadra italiana è composta da 13 uomini e 13 donne.
Guido ha partecipato alle gare sia sui 500 mt. che a quelle dei 1.500 mt., sia su l’OC6 sia sull’OC12 (in questo ultima gara erano previsti solo i 500 mt);
E’ la prima volta che la squadra italiana partecipa a questa competizione sotto la Federazione italiana canoa polinesiana, mentre al precedente mondiale alle isole Fiji nel 1998 la nostra nazione era rappresentata dal circolo canottieri Firenze nelle sole gare maschili.

Clicca per vedere la foto più grande, Guido in un attimo di relaxE’ chiaro che non si aveva nessuna possibilità di vittoria, ma sia la squadra “A” che la “B” ha ottenuto un posto in semifinale sia nel OC12 che nel OC6.
Le gare oltre che per sesso e numero di pagaiatori erano divise anche in base alle età, infatti vi erano anche le gare per ragazzi fino ai 18 anni, e la classe senior (oltre i 50 anni).


LE TAPPE DEL VIAGGIO
Clicca per vedere la foto più grande, Guido e Scarpa discutono la strategia di gara
Giorno 6 marzo ’02
Ore 13,30 Cagliari- Elmas volo Alitalia per Roma durata 45’
Ore 16.30 Roma – Fiumicino volo Air France per Parigi durata 2.00 circa
Ore 20,45 Parigi CG – volo Air France per Los Angeles durata 14,30
Giorno 7 marzo ’02
Prima mattina LA volo Air Tahiti per Papeete durata 7,30
Pomeriggio inoltrato Papeete volo Air Tahiti per Bora Bora durata 20’

Il cambio di fuso orario è pari a – 11 ore
La durata del viaggio tra voli e stop over è stata pari a 29 ore circa

Clicca per vedere la foto più grande, Team femminile Rapa Nui
La nazione da battere era Tahiti che insieme alle isole Hawaii ha vinto oltre il 90% delle medaglie, ma per noi l’importante era essere presenti.
Il luogo è meraviglioso, come si vede nelle cartoline, i polinesiani sono ancora più simpatici ed incredibili come si vede in televisione; il loro èFoto ricordo Team Italia un mondo quasi perfetto, se non fosse per il fatto che le isole sono veramente molto piccole.
Lo spirito che muove questo sport e queste genti non ha eguali in altri sport, speriamo che resti così.

Prossimo appuntamento Hawai'i – Hilo agosto 2004……..ma è già tutta altra storia………..


 

Home | Up | News | Links | Ohana Mana Cup | Bora Bora | Hilo | Rapa Nui | Utility | Race | E-Mail

Questa pagina è stata aggiornata: giovedì, 14 dicembre 2006